I rituali del bucato nel passato

dash-lenor_washing-laundry-jpg

Mentre continuiamo a raccogliere le candidature, dedichiamo questo blogpost a come veniva svolto il bucato nel passato, attività decisamente cambiata nel corso degli anni!


Una volta, ogni settimana o mese si svolgeva il bucato più piccolo mentre in primavera quello voluminoso (come lenzuola o asciugamani), perché era il periodo migliore per l'abbonzanza di acqua data dal disgelo.

Il giorno del bucato, si prendevano delle grandi vasche di legno che venivano posate su dei treppiedi con sotto un secchio. A questo punto la biancheria veniva inserita dentro queste vasche e pigiata. Veniva poi coperta con un drappo di tela su cui si spargeva la cenere e su cui veniva versata acqua bollente.

L'acqua sporca, dopo un po', cadeva da un foro posto sul fondo delle vasche e finiva nel secchio. Questa operazione veniva ripetuta finché l'acqua caduta non fosse stata limpida.

La biancheria più delicata, come polsini o pizzi, era messa a bollire a parte con il sapone di Marsiglia, mentre le magliette, le mutande e le calze venivano prima immerse nell'acqua con farina e succo di limone così da essere sgrassate.

La biancheria bagnata veniva, infine, trasportata al fiume o al lavatoio pubblico per essere risciacquata e messa a stendere.

Oggi è decisamente più semplice, non trovate? Conoscevate come veniva svolto il bucato nel passato?

363 Commenti

lory111111 • 7 anni fa

nonostante io avessi solo sei anni, ricordo ancora mia nonna intenta a lavare i panni nel cortile di casa in questo modo ma sinceramente ringrazio la tecnologia che ci ha permesso di avere solo un ricordo sbiadito della fatica che facevano prima le nostre nonne nel lavaggio del bucato

gessica68 • 7 anni fa

ne sentivo parlare da mia nonna,mia madre mi racconta che mettevano a stendere il bucata nel l'erba al sole poi ogni tanto con una bacinella d'acqua lo bagnavano lo lasciavano anche la notte,era assicurato che le macchie sparivano.il bucato veniva bianco

iris70x70 • 7 anni fa

Si conoscevo questo sistema di lavare ,me lo raccontava mia nonna.

roxy66 • 7 anni fa

Mia nonna mi raccontava spesso di come si lavava il bucato prima della lavatrice... impressionante, povere donne!
Noi siamo proprio fortunate, con la lavatrice in casa e i prodotti giusti, come Dash e Lenor, fare il bucato è un gioco da ragazzi!!!

kerida2006 • 7 anni fa

beh io non oso rinunciare alla pila a casa , ne ho ben due!Ancora adesso mia nonna lava i vestiti con sapone di marsiglia..mi racconta della cenere e dell'acqua fredda e gli asini con i fiaschi portavano l'acqua a destinazione ...inoltre si alzavano alle 4 per fare pane ..stirare con il carbone ...pasta...lavare...prima era una diversa vita...poco adagiata ma con tanta umiltà e si stava meglio...tutti vivevano di sani principi!adesso cosa è diventata la vita?Consumismo...

carmen_83 • 7 anni fa

è sempre bello "rivedere" il passato

ClouDMC • 7 anni fa

Ma meno male che siamo nati negli anni '80! E meno male che esiste la lavatrice ed i prodotti come Dash che ci assistono nel duro lavoro di casalinghe... credo che sarei impazzita!

Iris.79 • 7 anni fa

Buondì,
quando si chiuderà la fase di candidatura?

Glicine12 • 7 anni fa

Ricordo dei racconti di mia nonna....

MaryLuisa • 7 anni fa

ormai lavare è diventato comodo e semplice...x fortuna ci sono questi aiuti

tilly2012 • 7 anni fa

Dai racconti di mia nonna e mia mamma, sapevo che per il bucato usavano la cenere, soprattutto per le lenzuola, e il bianco era impeccabile e durava per un mese,per loro l'azione del bucato era come un rito che riuniva le donne.

homeprincess • 7 anni fa

per molti aspetti mi sarebbe piaciuto aver vissuto quegli anni, pur sapendo che abituata alla semplicità di oggi sarebbe stata una faticaccia fare tutta questa faticosa routine; già conoscevo come veniva svolto il bucato, ancora oggi mia nonna mi racconta quei tempi e continua la sua abitudine di lavare parte del bucato a mano.

graziarosa75 • 7 anni fa

managgia com era pesante oggi per fortuna e molto più pratico fare il bucato e poi con i prodotti p&g e ancor piu facile smacchiare e profumare il nostro bucato ciao

Sole123 • 7 anni fa

Il lavatoio pubblico, nel paese emiliano dove mia mamma è cresciuta, si chiama trogolo.
Dismesso negli anni era diventato un punto di ritrovo per noi bambini, ma qualche nonna non ha comunque perso questa usanza.

Eden8 • 7 anni fa

sicuramente cambiato ri come facevano il bucato e a volte dai suoi racconti mi sembrava di vivere scene di un film in bianco e nero...

Eden8 • 7 anni fa

mia nonna mi raccontava spesso come facevano il bucato e sembrava di vivere scene di un film in bianco e nero...

sophie68 • 7 anni fa

Il bucato è decisamente un'attività molto meno faticosa rispetto al passato. Tutte le informazioni su come veniva svolto un tempo me le ha fornite mia nonna , che raccontava dell'uso della cenere per pulire il bucato.

Medy23 • 7 anni fa

So qualcosina ma solo perchè mia nonna mi ha raccontato come si provvedeva al bucato ai tempi suoi..ma devo dire che di alcuni dettagli non ne ero a conoscenza.Ora sono altri tempi e proprio mia nonna ne è l'esempio, quando ha visto la sua nuova lavatrice tecnologica non ne voleva sapere proprio :) ma è molto più semplice lavare, quasi ogni giorno si avvia una lavatrice in casa..soprattutto nelle famiglie numerose.

Rem2981 • 7 anni fa

Oggi esiste un prodotto per ogni esigenza o quasi e la lavatrice fa il lavoro "duro".
Meno male che non è più come allora!

Moma79 • 7 anni fa

Si è vero con la cenere!!! Melo raccontava mia nonna!
Certo ora è più semplice fare il bucato anche se sicuramente a quei tempi facevano una vita meno stressata della nostra!

Domifla • 7 anni fa

Si io lo conoscevo bene... mia nonnna da piccola mi raccontava spesso di come si svolgeva il bucato, ancora a casa conserva la tavola che serviva a strofinare i panni, dove abitavo da bambina ci sono ancora i lavatoi comunali e mi ricordo che da bambina ci andavo a giocare con le mie amiche se capito al mio paese prima della fine del progetto vi posto una foto!!!

missteresa • 7 anni fa

Menomale che c'è Dash che ci facilita la vita :)

mariellact • 7 anni fa

Non conoscevo bene questo sistema, so che in passato almeno dalle mie parti portavano il bucato a lavare lungo rive del mare e lì lo lasciavano ad asciugare.
Oggi per fortuna è molto più semplice e veloce

axela • 7 anni fa

Buongiorno a tutti!

macrika • 7 anni fa

io mi ricordo la mia nonna paterna preparava nelle grosse bacinelle a far riscaldare al sole,dopo di che metteva il bucato con scaglie di sapone,asse e giù di forza a strofinare il bucato

macrika • 7 anni fa

invece la nonna materna adoperava la cenere

thefaschion • 7 anni fa

Ricordo con piacere i racconti di mia nonna quando andava a fare il bucato al fiume: era un lavoro faticosissimo, i tessuti si rovinavano facilmente e i procedimenti erano quelli sopraelencati..Io non lavo a mano quasi nulla, ma è sempre piacevole ricordare i vecchi procedimenti di lavaggio.

bionda76 • 7 anni fa

Sicuramente ci sono meno disagi e si lava ogni giorno i panni sporchi, per fortuna!!

fla87 • 7 anni fa

sapete cosa mi dice mia nonna? loro lavavano i panni con la cenere...durante il periodo della guerra o se andava bene si recavano al fiume!!

Loryna2003 • 7 anni fa

Non lo sapevo...È interessante quello che hai racontato :). Oggi è più semplice fare il bucato!

MartinaL • 7 anni fa

Questo post è molto interessante. Conoscere le tradizioni sul bucato e su come i nostri antenati svolgevano questa pratica quotidiana, è curioso e ci permette di confrontarci con la semplicità e la reperibilità dei mezzi che abbiamo nel presente. Sebbene i mezzi siano cambiati, di certo la passione che le donne hanno per il bucato e un buon pulito, è rimasta costante nel tempo!

venere55 • 7 anni fa

Giorno, si conoscevo questo modo di fare il bucato, la mia nonna lo raccontava sempre, diceva che esistevano le lavandaie, per fortuna oggi abbiamo altri mezzi a disposizione per fare il bucato.

ERIKA23 • 7 anni fa

è vero, i racconti dei miei nonni erano simili a questo!

kikkalemmy • 7 anni fa

Mia nonna mi raccontava spesso questi metodi "alternativi" al detersivo...e soprattutto della fatica che si faceva!!!

Cassie • 7 anni fa

Bello questo focus sul bucato nei decenni passati!

Cassie • 7 anni fa

Un duo, un progetto "di coppia", sorprendete sempre noi ambasciatrici e ambasciatori con ottime iniziative. Merci....e speriamo di rientrare :)

rgt1984 • 7 anni fa

Oggi è più semplice,ma è bello sentire la nonna raccontare i suoi metodi

lally82 • 7 anni fa

quando mi si è rotta la lavatrice, mi sono ritrovata a lavare vestiti a mano per alcuni giorni e mi sono detta: certo che le donne di una volta facevano una grande fatica!
Il lavaggio di vestiti con il sapone di marsiglia, lo conoscevo ed ancora adesso lo uso molto, anche se forse non è proprio lo stesso sapone di marsiglia di una volta.
Non conoscevo invece il metodo di succo di limone e farina per sgrassare.

simo77 • 7 anni fa

Mi ricordo e come ...ero bimba e la mia nonna andava al lavatoio a lavare i panni ..o meglio x chiaccherare con le altre signore che lavavano i panni ... Che bei ricordi al pensiero mi ricordo anche il profumo di sapone ...

VcomeVittoria • 7 anni fa

Mia suocera ancora oggi prepara il sapone in casa con olio extra vergine di oliva, potassio.
Eccellente i panni splendono

kri_kri84 • 7 anni fa

Adoro tutto ciò che riguarda la storia....qualcosina sapevo, ma non ero mai entrata nei dettagli! Oggi è decisamente tutto più comodo e semplice!

Pao82 • 7 anni fa

sconoscevo questo sistema... e non tornerei mai indietro:)

claudia63 • 7 anni fa

sì, mia mamma me lo dice spesso come si faceva una volta il bucato e quanta fatica faceva mia nonna a raggiungere poi un ruscello non vicino alla casa dove abitava.... e quante lenzuola di ricambio dovevano avere. Forse è per questo che quando mia mamma si è sposata nel corredo aveva una marea di lenzuola (alcune le usa ancora) Per fortuna i tempi sono cambiati per noi donne.

TOMMASO12 • 7 anni fa

oggi e' semplicissimo fare il bucato grazie all'aiuto della lavatrice. si mi ricordo come veniva svolto in passato il bucato, mi ricordo ancora mia mamma che andava al lavatoio vicino casa a lavare i vestiti

Lampone09 • 7 anni fa

al paese di mia nonna le donne dovevano lavare alle fontane del paese con l'acqua ghiacciata: meglio oggi!!! E poi se non sbaglio si usava la cenere.

pisitta • 7 anni fa

io ho assistito da piccolina a questi "lavaggi", ma mia mamma mi racconta che andavano al fiume, facevano il fuoco e con la cenere che restava, facevano una pasta mista all'acqua, per togliere le macchie più difficili .Certo tutto con l'acqua gelida, se vedete le mani di mia mamma vi mettete paura, ha tutte le dita storte poverina.

manu-83 • 7 anni fa

Se ripenso a mia nonna e a come faceva lei il bucato.. Quando ho situazioni di emergenza ricorro ancora ai suoi trucchi..

Aras.p • 7 anni fa

Sì, mia nonna mi raccontava che si usava anche la cenere!

tonya11 • 7 anni fa

CIAO, si noi stiamo qui a scrivere come erano belle le usanze del passato per il modo come lavavano il bucato. In effetti è vero per noi che non lo abbiamo mai fatto è una cosa affascinante , quasi magica come quelle favole che ascoltavamo da bambine, ma se ci pensiamo bene non era poi così magico. Mia madre mi raccontava sempre che quando era ragazzina metteva la bacinella piena di panni sulla testa e andava a piedi fino al torrente per lavare il bucato e le camice dei suoi fratelli. Questo succedeva anche in pieno inverno quando l acqua era ghiacciata e ti " spaccava le mani " e dopo la fatica e il dolore che provavi alle mani dovevi riprendere la bacinella con i panni sciacquati rimetterla in testa e rifare la strada a piedi per tornare a casa. Pensiamo anche al dolore che provavano queste donne a lavare i panni con l acqua gelata, io se avessi avuto la possibilità di essere negli anni in cui mia madre era ragazzina gli avrei costruito personalmente una lavatrice, comprato Dash e Lenor e sicuramente gli avrei alleviato tanta sofferenza. GRAZIE a mia madre e a tutte quelle donne che per amore della famiglia hanno sopportato tanto dolore e tanta fatica. Scusatemi per il mio scritto CIAO

anyta • 7 anni fa

Si sapevo come si faceva il bucato un tempo; oggi è decisamente più semplice e comodo, non ci sono paragoni.
Ha ragione tonya, bisogna ricordare e rispettare le donne che anni fa faticavano tanto a fare un lavoro che per noi oggi è facile e veloce!

oriana22 • 7 anni fa

si...la mia nonna me l'ho racconta sempre...mamma mia che fatica

cucinelli • 7 anni fa

Una volta si utilizzava quello che c'era e tutto naturale....

fioreamore11 • 7 anni fa

io conoscevo la tecnica della cenere, la nonna maria me ne parla in continuazione, dicendo che, anche se ora è più semplice, prima era tutto naturale e l'efficacia era garantita!

Kiaarr • 7 anni fa

Bello conoscescere la storia del bucato e osservare come si è evoluto negli anni! :)))

nobilina • 7 anni fa

Mamma e nonne mi raccontavano spesso le loro esperienze di bucato e quelle delle loro nonne... Un rituale che impegnava non poco le donne di quell'epoca: tanta fatica spesa per il bucato fatto però con tanto amore e dedizione...

Rosmyna • 7 anni fa

Io sapevo un qualcosa della cenere ma non di preciso.Ritengo che ora sia molto molto piu' semplice,non immaggino proprio come sarebbe il bucato senza la lavatrice,io che ne faccio almeno una ogni giorno,ma soprattutto senza un detersivo davvero efficace.
Lo ammetto doveva essere una vera faticaccia.E noi che tante volte ci lamentiamo del tanto da fare in casa.W la nuova tecnologia e l'invenzione anche di Dash!

Rosmyna • 7 anni fa

Mi incuriosisce comunque la formula sgrassante della farina con il limone.

cloe74 • 7 anni fa

Mia nonna mi raccontava sempre di come si facevano il bucato a suoi tempi era molto faticoso ....di sicuro oggi siamo molto fortunate tra tecnologia e detersivi super efficaci

fraiak • 7 anni fa

Informazioni davvero interessanti! Non ne ero a conoscenza, ogni giorno si impara qualcosa di nuovo!

Engel • 7 anni fa

Eh già era tutto diverso! Sembra siano passati milioni di anni pensando alle differenze!

memmona • 7 anni fa

Sapevo che i panni si lavavano con la cenere perché mi è sempre piaciuto ascoltare i racconti della nonna però è stato interessante scoprire il procedimento, grazie per darci queste chicche di storia di economia domestica.

Kikifede • 7 anni fa

Pure mia nonna racconta come veniva fatto il bucato quando era ragazza! La cenere era un ottimo detersivo, però pensare di poterlo fare adesso non mi ispira per niente!!

Melli86 • 7 anni fa

No non lo sapevo, come sono cambiati i tempi...

Napoli73 • 7 anni fa

Meglio oggi con Dash & Lenor!

Giulia_M • 7 anni fa

Anche le mie nonne lavavano con la cenere! Per noi è tutto più semplice!

Maisempre • 7 anni fa

Conoscevo il metodo della cenere, mia nonna me l'ha sempre raccontato,, diceva che la cenere contenesse una sostanza in grado di smacchiare a pieno i capi bianchi. Si, è ovvio che oggi giorno è molto più facile prendersi cura del proprio bucato!

_auro_ • 7 anni fa

Certo che le nostre Nonne ne avevano da fare.. Credo che per quanto ci impegniamo in quello che facciamo non raggiungeremo mai il loro livello, loro erano davvero eroiche!Quelli che noi chiamiamo "lavoretti quotidiani" per loro erano delle imprese che noi non saremmo in grado di affrontare senza le innovazioni tecnologiche e l'aiuto di Dash e Lenor.. un abbraccio a tutte le Nonne!! :)

tatoo • 7 anni fa

si..si..conoscevo questo metodo antico..grazie ai racconti della mamma....oggi e' quasi uno spasso...basta avere il detersivo perfetto e voila'...il bucato e' pronto..

Sumire_1984 • 7 anni fa

non conoscevo tutte le fasi, ma era una gran fatica! meno male che noi abbiamo dash eheheh

giorgiav • 7 anni fa

Io infatti dico sempre che la lavatrice è stata la più grande invenzione di tutti i tempi.. conoscevo questo rituale,anche se credo che da regione a regione ci sia qualche picvola variante, perche ho una nonna molto legata alle tradizioni e ai vecchi racconti della sua infanzia.. sono cose suggestive e talmente fuori dalle nostre quotidianitá che lasciano senza parole..

misskurtaz • 7 anni fa

si forse in molti non lo sanno ma qui nelle campagne Venete le donne contadine specialmente in inverno prendevano il ghiaccio e lo scioglievano sul fuoco per avere l'acqua per fare il bucato ..e questo succedeva fino a 30 anni fa ,non avevano il lavandino il bagno ma le tinozze che riempivano di acqua di fonte e con la liscia lavavano il bucato e tutto a mano poi arrivo il sapone di marsiglia e fortunatamente per noi la lavatrice ...vi immaginate a passare ore e ore a spaccarsi la schiena a fare il bucato come 30 anni fa ???

andrykiss • 7 anni fa

adoro lenor è l'ammorbidente migliore presente sul mercato a mio parere!!! ne sono soddisfattissima e lo consiglio a tutte!! da provare assolutamente lo smacchiatappo di dash eccezionale!! di entrambi non ne faccio mai almeno

partenope • 7 anni fa

si avendo 50 anni e uno lo ricordo molto bene mia mamma aveva la cosiddetta bagnarola come nella foto e il tavolino da lavaggio io ero piccola prendevo la sediolina per arrivare al tavolino scendevo e prendevo un altro panno da lavare c era il sapone beh altri tempi ora e' tutta un altra cosa

Bomb78 • 7 anni fa

Che bella la tecnologia ... ci aiuta davvero in tutto!!

Alst09 • 7 anni fa

Mia nonna mi racconta sempre come una volta si lavavano i bucati e mi dice sempre oggi per fortuna non è più così!!!

crisbag • 7 anni fa

ho sempre visto le grandi vasche lavatoi in montagna e ogni tanto mostrano come si svolgeva il bucato nel passato

LESPLORATRICE • 7 anni fa

È proprio vero...mi fate ricordare tutti i racconti della mia cara nonnina!Lei mi diceva infatti che il bucato lo facevano con la cenere ed era profumato!

tittina • 7 anni fa

a me le nonne mi hanno detto che lavavano i panni anche con la cenere per farli pi bianchi.
Ricordo benissimo che mia nonna faceva il sapeva il sapone in casa facendolo cuocere in un pentolone sulla stufa a legna

Fiorini • 7 anni fa

le nostre care nonnine la sapevano lunga ma ora c'è l innovazione che fa miracoli

SimoLoveMakeup • 7 anni fa

Mia nonna mi raccontò che si faceva una prima passata con una spazzola, sapone e molto olio di gomito. Questa biancheria appena strofinata veniva messa in un mastello e la si ricopriva con un vecchio lenzuolo che doveva proteggere i panni, sopra il lenzuolo veniva messa la cenere usata come sbiancante e sgrassante, poi si buttava dell'acqua molto calda per riempire il mastello, il bucato rimaneva nel mastello tutta la notte. La mattina seguente veniva tolta dal mastello e il bucato veniva risciacquato e strizzato. :)

casalingafelice • 7 anni fa

Mia nonna mi raccontava del fiume e della cenere però non sapevo nei dettagli tutti questi passaggi!!! beh oggi è decisamente meglio!

tedoforina • 7 anni fa

credo che i metodi delle nostre nonne rimangono sempre i migliori. certo l'invenzione della lavatrice non si può negare che sia stato un grosso passo in avanti per la pulizia del bucato.

buoniaddicted • 7 anni fa

Proprio oggi guardavo i vecchi lavatoi che sono ancora sparsi per Udine e pensavo alla fatica ma anche al momento di aggregazione che c'erano :)

icselle • 7 anni fa

Leggendo queste cose ci si rende conto di quanti privilegi abbiamo oggi e di quanto invece fosse dura la vita per le nostre nonne.

saesa • 7 anni fa

mia nonna mi racconta sempre come facevano ai loro tempi...ci voleva olio di gomito....mi parla di acqua calda, cenere , alloro...sapone molle....insomma ne avevano lavoro da fare....

LaProfessora • 7 anni fa

Il bucato era decisamente un rituale. Questa procedura descritta nell'articolo qui da me si definiva "fare il cofano".

michelamikasa • 7 anni fa

Che bella la lettura di quest'articolo....un tuffo nella memoria delle nostre nonne che fa sempre piacere riascoltare.
Sicuramente erano meno fortunate di noi perchè era davvero una gran fatica, ma credo che è anche grazie a quello che il passato ci ha tramandato che le aziende produttrici di oggi hanno avuto modo di realizzare prodotti efficaci, completi, all'avanguardia....a misura di necessità dei tempi moderni.

lorvinc • 7 anni fa

Che lavoro che svolgevano una volta, adesso è più semplice

Flu84 • 7 anni fa

nel mio paese è ancora possibile trovare qualche vecchietta che va al lavatoio a lavare il bucato a mano, portandolo a casa in un bacinella posta sul capo...che belle tradizioni...ma grazie a dio che hann inventato i detersivi e la lavatrice :-P

effusion65 • 7 anni fa

Qualcosa l'ho sentita raccontare qualche volta da mia nonna, ma oramai sono immagini lontane, e con i detersivi moderni è tutto diverso!

pattysor • 7 anni fa

Sono storie affascinanti di cui mi hanno sempre parlato le mie nonne...che hanno guardato alle innovazioni moderne e ai nuovi prodotti per il bucato con grande stupore!siamo fortunate noi ad avere l aiuto di prodotti come dash e lenor...alleati nel bucato!

blackmoon • 7 anni fa

Sisi..la mia nonna melo raccontava sempre...era una specie di rito\evento il bucato!

miaecasper • 7 anni fa

che lavoraccio!!! non sapevo che era così faticoso... tutte le mattine ho il mio bucato pronto per essere steso e mentre lo faccio amo sentire l'odore dell'ammorbidente.. Ogni giorno lo faccio con amore.. <3

sweeth1970 • 7 anni fa

Io non ho conosciuto le mie nonne,però credo che ne avrebbero avuto cose da raccontarmi, mia madre da sposata lavava a mano ma non nei lavatoi, nel mio paese non ve ne erano, lei lavava in casa, poi arrivò la lavatrice, per fortuna non troppo tempo dopo sposata. Mi racconta che ci metteva a dormire e lei di notte faceva il bucato, altri tempi, altre culture. Penso però che andare al fiume a risciacquare i panni era un modo per le donne di un tempo di fare amicizia, di poter spettegolare, allora non vi era la tv e la vita era così dura che poter parlare tra di loro, seppure lavorando duro, era una vera gioia. Belle da conoscere queste tradizioni, grazie )

AmbasciaLinda • 7 anni fa

Il sapone di Marsiglia ha ancora il suo fascino...

lisa66 • 7 anni fa

La mia mamma ha sempre lavorato in lavanderie. Qualche volta mi portava con se ed ho un'immagine chiara di lei che lavava a mano con le mani immerse in acqua e sapone. Sono proprio felice che questi tempi siano passati e che adesso ci siano prodotti innovativi come Dash e Lenor che lavorano per me!

libe80 • 7 anni fa

Ke ricordi!!!Mi ricordo da piccina ke la mia nonna aveva una pensione e quando alla mattina si faceva il bucato, c'erano le signore che lavavano le lenzuola bianche di fuori nel catino di cemento A MANOOOOO!!!!
Il mio divertimento dell'epoca?
Quando poi ripiegavano le lenzuola, saltavo nel mezzo per farmi cullare!!!....Povere donnine
Ciauuuu

delfino14 • 7 anni fa

si molto molto semplice.. meno male

sciacatta87 • 7 anni fa

Speriamo di sapere al piu' presto l' esito e di metterci subito all' opera :-)

sciacatta87 • 7 anni fa

Mia nonna mi raccontava la fatica per ottenere un buon bucato, sforzi fisici con bacinelle piene d' acqua da trasportare, se ci si pensa menomale che ora è tutto piu' semplice

Torna su

Consenso per i cookie